Santiniketan©

scuola di formazione biennale per insegnanti
Yoga Alliance® – Italia International 500

La nostra Mission

Consapevolmente ispirata allo spirito innovatore della pedagogia di Rabindranath Tagore, la SIYA si propone di formare docenti di Yoga mediante un piano formativo ampio e approfondito, atto a coniugare le fonti antiche con gli aspetti medico-scientifci, le forme classiche delle arti performative del subcontinente indiano con le esperienze più recenti della ricerca psico-corporea al fine di fornire, ai futuri insegnanti, le conoscenze teoriche e gli strumenti pratici fondamentali per l’insegnamento della disciplina.

Radicata nell’antico e fertile terreno del Raja Yoga, la SIYA intende offrire una visione completa dello Yoga, delle sue infinite trasformazioni e dei molteplici adattamenti contemporanei, evitando di avvallare stanchi stereotipi e pregiudizi radicati, aspirando a divenire, nella migliore tradizione della Scuola dei Maestri, una vera dimora di conoscenza e pace, una Santiniketan.

yoga-alliance-italia.rys500
  • Indologia

    A. De Salvo

    20 Ore

    Le Materie

    Rudimenti di lessico sanscrito: grafia e pronuncia, trascrizione fonetica del lessico dello yoga
    Contesto culturale dello Yoga: India antica, Veda, Upanishad, Darshana
    Induismo e Buddhismo
    Yoga Sutra di Patanjali
    Tantrismo
    I testi dello hatha-yoga (Gheranda-Samhita, Shiva- samhita, Hathayoga-pradipika)
    Lo Yoga nell’era moderna: i grandi maestri contemporanei e le scuole di oggi (8 ore)

    • Anatomia, Fisiologia Sottile e Yoga Terapia

      L. Torchio

      32 Ore

      • Cenni generali della fisiologia dello yoga, della respirazione e della
      meditazione
      • L’effetto degli asana sull’apparato scheletrico, muscolare e sugli organi
      • Fisiologia delle singole posizioni: sperimentazioni pratiche atte a
      comprenderne i meccanismi d’azione
      • Fisiologia del sistema nervoso. sperimentazioni pratiche per
      comprendere i meccanismi d’azione delle principali tecniche di
      meditazione.
      • Riequilibrio delle ghiandole endocrine e loro correlazione con i chakra
      • Corretta alimentazione e condotta di vita del praticante di yoga
      • Prove pratiche finalizzate alla scelta corretta delle sequenza
      delle asana per curare i principali problemi di salute.
      • Meccanismi di azione terapeutica delle purificazioni shatkarman e dei
      principali mudra
      • Medicina ayurvedica: cenni generali sulle costituzioni vata, pitta e kapha.
      prove pratiche per adattare la sequenza degli asana alle costituzioni
      ayurvediche. cenni di fitoterapia e tecniche terapeutiche ayurvediche
      • Pratiche yoga per migliorare i piu’ diffusi disturbi del sistema nervoso:
      ansia, insonnia, depressione, crisi di panico
      • La musica: studio degli effetti fisiologici del suono su corpo e mente
      per una migliore sinergia con le pratiche yoga: tipologia di accordi, le
      tonalita’, il ritmo, gi strumenti.
      • Effetti fisiologici del canto e delle pratiche che utilizzano la voce
      (omkara)

      • Asana

        L. V. Pajalunga

        104 Ore

        • L’incontro con l’altro
        • La didattica: come costruire una sequenza
        • I grandi gruppi di asana:
        Allineamenti
        Estensioni laterali
        Piegamenti
        Estensioni indietro
        Torsioni
        Inversioni
        • Yoga a coppie
        • Le tradizioni moderne dello yoga (con la collaborazione di vari esperti)

        • Yoga Nidra

          L. V. Pajalunga

          4 Ore

          • Teoria e pratica della tecnica di yoga nidra secondo il metodo di Swami
          Satyananda Saraswati

          • Yama e Niyama

            C. Guillaume

            32 Ore

            • Confronto delle definizioni prendendo in considerazione i principali
            Testi e commenti agli “Yoga Sutra “ di Patanjali: S.Satyananda, J.K.Taimni,
            T.K.V.Desikachar, Vimala Takar, B.K.S.Iyengar, Paramhansa Yogananda,
            Dott.Mukund.V. Bhole , Raphael, Stephen Cope, Scarabelli e Massimo
            Vinti, Federico Squarcini, Moiz Palaci Renata Angelini
            • Yama e Niyama come messaggio di saggezza e guida alla nostra pratica
            di Yoga e nella nostra vita quotidiana
            • Pratiche esperienziali per ciascun Yama e Nyama

            • Pranayama

              C. Guillaume

              16 Ore

              • Il sistema respiratorio : anatomia e fisiologia sottile della respirazione
              • L’esperienza dei movimenti respiratori: Piani orizzontali, Piani verticali
              • Puraka – Rechaka – Kumbhaka
              • Prana universale-Prana individuale
              • Pancha Prana : Prana, Apana, Vyana, Samana, Udana
              • I Pranayama: teoria e tecniche di esecuzione

              • Psicologia e Buddhismo

                V. Tallarico

                16 Ore

                Psicologia occidentale e psicologia buddhista: un’ integrazione possibile?

                • Meditazione

                  C. Chiopris

                  24 Ore

                  Yoga sutra, savitri, mahasatipatthanasutta – le grandi scuole di meditazione antiche e moderne

                  Esperienze pratiche per comprendere in maniera diretta e approfondita i grandi insegnamenti delle diverse tradizioni

                  • Pedagogia del Corpo

                    I. Gamelli

                    16 Ore

                    Nella formazione degli insegnanti e degli educatori appare difficile mettere a tema oggi ciò che paradossalmente sembrerebbe più prossimo e semplice: la consapevolezza del corpo, con i suoi messaggi che accompagnano le nostre esperienze, con i piccoli e lenti cambiamenti rispetto ai quali mostriamo poca attenzione se non addirittura insensibilità e disaffezione. L’ascolto del corpo richiede lentezza e profondità, per questo una consapevolezza che parta dal corpo e che al corpo ritorni può regalare al nostro pensiero, sempre più sopraffatto dalla velocità e dalla superficialità implicite nel nostro moderno stile di vita, uno spessore di visione e di comprensione altrimenti destinate all’oblio.

                    La proposta del modulo di pedagogia del corpo consiste in un’esperienza. Gli allievi saranno invitati a mettersi concretamente in gioco, a sperimentare alcuni degli aspetti fondanti che caratterizzano la disciplina, a riflettere sugli aspetti metodologici e didattici sottesi a una prospettiva che faccia del corpo e dei suoi linguaggi lo snodo della propria azione educativa, a comprendere come sia possibile integrare in modo fluido il corpo e la parola senza dover rinunciare all’uno o all’altra e andando oltre ogni gerarchia nella quale, nella maggior parte delle proposte educative, oggi risultano confinati

                    • Danza classica Indiana: lo Yoga in movimento

                      L. Maniscotti

                      16 Ore

                      Danza classica indiana: lo yoga in movimento. Storia e basi della disciplina (posture, ritmi, coordinazioni)

                      I miti dell’India, dal corpo alla rappresentazione danzata

                      Le mudra: il linguaggio dei gesti dal simbolo al mito

                      • Voce e canto Carnatico

                        L. Maniscotti

                        8 Ore

                        Emissione, articolazione e interpretazione

                        Il canto carnatico e il suono delle emozioni

                        • Nada Yoga e Kirtan

                          M. Murdocca

                          16 Ore

                          Il Mantra: il suo significato e i suoi benefici

                          Il Suono primordiale, l’origine di tutti i Mantra, tecnica di canto

                          Studio dei principali Mantra dello Yoga ed analisi delle simbologie delle Divinità invocate dai Mantra

                          Il Potere della parola ed approfondimento dello studio dei Mantra della tradizione dello Yoga

                          Bhakti Yoga attraverso la Pratica del Kirtan ed approccio al Japa Mantra

                          I Canti devozionali

                          Conoscenza dei principali strumenti musicali per l’accompagnamento dei Kirtan

                          Mantra della tradizione Buddhista e Bija Mantra

                          I Kriya ed i Mantra nel Kundalini Yoga

                          • Bikram, Yin, Flow Yoga

                            A. Jakab

                            8 Ore

                            le declinazioni moderne della pratica

                            Bikram Yoga è una serie di 26 asana (posture) e 2 esercizi di respirazione che si pratica in 90 minuti a 40 gradi. La serie si svolge in una stanza con una elevate temperature al fine di riscaldare tutto il corpo e permette di lavorare in profondità muscoli, articolazioni, tendini e legamenti, cambiando il corpo dall’interno verso l’esterno. Bikram Yoga è un processo che può ridurre i sintomi di molte malattie croniche ed è un’ottima attività di prevenzione per le parti del corpo che sono sane. La classe è stata ideata come pratica multilivello. Con il tempo si imparerà a concentrare la mente, a controllare il respiro, portando consapevolezza alla relazione tra mente e corpo, guadagnando sempre più forza e flessibilità e sentendosi calmi e riposati.

                            E’ nella relazione tra corpo e mente che sta il vero significato dello Yoga: l’unione di corpo, mente e spirito.

                            Yin yoga- una carezza dello spirito con asana di Hatha yoga

                            Mantenendo ogni asana per alcuni minuti e seguendo una respirazione profonda e consapevole, lentamente si cominciano a rilassare i muscoli, permettendo ai tessuti connettivi che avvolgono i muscoli e danno forma alle articolazioni (fascia, legamenti, tendini ed ossa) di nutrirsi, fortificarsi ed allungarsi in modo terapeutico, incrementando in questo modo la flessibilità di tutto il corpo. Questo tipo di yoga unisce gli asana e la medicina cinese lavorando attraverso con I meridiani e i 5 elementi.

                            Lo Yoga chiamato Vinyasa Flow è una forma creativa di Hatha yoga. Vinyasa è il termine per descrivere il concetto di “respiro coordinato con il movimento”, mentre il termine Flow significa “fluire, flusso,scorrere” ed è la caratteristica di questa forma di Yoga il “Fluire” con lentezza, con dolcezza ed eleganza di movimento nel passaggio da un’asana all’altra, il tutto molto simile ad una danza o a volte ai movimenti del Tai Chi. L’aspetto che colpisce del Vinyasa Flow è nella sua molteplice varietà. Questo è uno stile che non segue un’unica filosofia, regola, o sequenza, ma vi sono diverse e innumerevoli possibilità coreografiche che un insegnante può inventare adattandole al livello, all’anatomia e alle caratteristiche della propria classe.

                            • Comunicare lo Yoga

                              C. De Servi

                              4 Ore

                              Riconoscere i propri valori personali che rendono unici come insegnanti di yoga

                              Costruire un brand coerente conoscere gli strumenti di comunicazione online e offline

                              Costruire un business model canvas per capire come posizionarsi nel mercato

                              Visualizza la lista dei Docenti